Startup innovativa, incubatore certificato di startup innovativa e startup innovativa a vocazione sociale

Come fare per iscrivere nella sezione speciale del Registro delle Imprese una impresa che svolge attività ad alto contenuto tecnologico, requisiti necessari e autocertificazione del possesso dei requisiti.

Ultimo aggiornamento:

13 Gennaio 2023

Tempo di lettura:

Cosa è

Con la legge n. 221/2012 di conversione del DL 179/2012, chiamato anche Decreto Legge Crescita 2.0, è stato introdotto nell'ordinamento italiano una nuova tipologia di imprese: la startup innovativa, i cui requisiti sono stati in seguito modificati dal DL 3/2015 (decreto Investment Compact).

La normativa introduce anche la definizione di incubatore certificato di startup innovative: una società di capitali che offre servizi per sostenere la nascita e lo sviluppo delle startup innovative.

La start up innovativa è una società di capitali di diritto italiano, costituita anche in forma di cooperativa, che ha come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

Requisiti

La start up innovativa deve possedere i seguenti requisiti:

  • è costituita da non più di cinque anni;
  • ha sede in Italia, o in un altro Paese dello Spazio Economico Europeo ma con sede produttiva o filiale in Italia
  • a partire dal secondo anno di attività della startup innovativa, il totale del valore della produzione annua, così come risultante dall'ultimo bilancio approvato entro sei mesi dalla chiusura dell'esercizio, non è superiore a 5 milioni di euro;
  • non è quotata in un mercato regolamentato o in una piattaforma multilaterale di negoziazione
  • non distribuisce, e non ha distribuito, utili;
  • non è stata costituita da una fusione, scissione societaria o a seguito di cessione di azienda o di ramo di azienda;
  • ha come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di un prodotto o servizio ad alto valore tecnologico
  • possiede almeno uno dei tre seguenti ulteriori requisiti:
    1. le spese in ricerca e sviluppo sono uguali o superiori al 15 per cento del maggiore valore fra costo e valore totale della produzione;
    2. impiego come dipendenti o collaboratori a qualsiasi titolo, in percentuale uguale o superiore al terzo della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di titolo di dottorato di ricerca o che sta svolgendo un dottorato di ricerca presso un'università italiana o straniera, oppure in possesso di laurea e che abbia svolto, da almeno tre anni, attività di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati, in Italia o all'estero, ovvero, in percentuale uguale o superiore a due terzi della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di laurea magistrale;
    3. è titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale relativa a una invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale ovvero sia titolare dei diritti relativi ad un programma per elaboratore originario registrato presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore, purché tali privative siano direttamente afferenti all'oggetto sociale e all'attività di impresa.

Vantaggi

La startup innovativa può godere, nell'arco di cinque anni, di una serie di agevolazioni: esenzioni per la costituzione e l'iscrizione nel Registro delle Imprese, agevolazioni fiscali, nonché deroghe al diritto societario e una disciplina particolare nei rapporti di lavoro nell'impresa.

Per poter beneficiare di questi vantaggi la start up deve essere iscritta nell'apposita sezione speciale del Registro delle Imprese.

Cerchi altre informazioni?

Visita il sito startup.registroimprese.it.

Come si ottiene l'iscrizione nella sezione speciale

La redazione degli atti costitutivi di società a responsabilità limitata startup innovative segue le stesse regole previste per la costituzione di una S.r.l. ordinaria, che prevedono l'obbligo per i contraenti di redigere un atto pubblico di fronte a un Notaio.

La domanda di iscrizione nell'apposita sezione deve essere presentata al Registro delle imprese competente insieme alla dichiarazione del possesso dei requisiti sottoscritta dal legale rappresentante.

Tale domanda può essere presentata contestualmente alla domanda di iscrizione dell'atto costitutivo della società nel Registro delle imprese o in un momento successivo.

Si ricorda che una volta ottenuta l'iscrizione come "Startup innovativa" l'impresa è tenuta ai seguenti adempimenti:

Dopo l'iscrizione nella sezione speciale del registro imprese il legale rappresentante inserisce le ulteriori informazioni richieste sulla piattaforma startup.registroimprese.it. Una volta all'anno, in corrispondenza dell'adempimento relativo al mantenimento del possesso dei requisiti, tali informazioni devono essere aggiornate o confermate.

Comunicazione annuale del mantenimento requisiti ed aggiornamento informazioni

Il legale rappresentante entro 30 giorni dall'approvazione del bilancio e comunque entro sei mesi dalla chiusura di ciascun esercizio attesta il mantenimento del possesso dei requisiti depositando tale dichiarazione presso l'ufficio del registro delle imprese tramite pratica telematica. Qualora lo statuto preveda un maggior termine, comunque non superiore a 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio, per la convocazione dell'assemblea che approva il bilancio (facoltà possibile nel caso di società tenute alla redazione del bilancio consolidato o quando lo richiedano particolari esigenze relative alla struttura e all'oggetto della società), la dichiarazione può essere depositata nel termine di sette mesi dalla chiusura dell'esercizio, fermo il rispetto dei 30 giorni dall'approvazione del bilancio.

Per l'invio della pratica è necessario aver prima aggiornato le informazioni sulla piattaforma startup.registroimprese.it.

Nel caso in cui la startup non presenti la dichiarazione annuale per la conferma del possesso dei requisiti di startup innovativa, il Conservatore provvederà alla cancellazione d'ufficio dalla sezione speciale del Registro delle imprese.

Startup innovativa a vocazione sociale

Con Circolare n. 3677/C del 20 gennaio 2015 il Ministero dello Sviluppo Economico ha fornito chiarimenti sul riconoscimento dello status di startup innovativa a vocazione sociale la cui definizione è stata introdotta dall'art. 25, comma 4, del D.L. 179/2012, convertito con L. 221/2012.

Il riconoscimento di startup innovativa a vocazione sociale avviene mediante autocertificazione, da presentare alla Camera di commercio competente.

Con l'autocertificazione il legale rappresentante della società:

  • dichiara di operare in via esclusiva in uno o più settori elencati all'art. 2, comma 1, del decreto legislativo 24 marzo 2006, n. 155 (assistenza sociale; assistenza sanitaria; assistenza socio-sanitaria; educazione, istruzione e formazione; tutela dell'ambiente e dell'ecosistema; valorizzazione del patrimonio culturale; turismo sociale; formazione universitaria e post-universitaria; ricerca ed erogazione di servizi culturali; formazione extra-scolastica, finalizzata alla prevenzione della dispersione scolastica ed al successo scolastico e formativo);
  • indica tale/i settore/i nella modulistica registro imprese;
  • dichiara di realizzare, operando in tale/i settore/i, una finalità di interesse generale;
  • si impegna a dare evidenza dell'impatto sociale prodotto.

L'impegno di cui all'ultimo punto si sostanzia nella redazione di un "Documento di descrizione di impatto sociale" da compilare secondo le indicazioni fornite nella Guida sugli adempimenti societari della startup innovativa redatta dalle Camere di commercio con il coordinamento del Mise .

La società dovrà redigere e trasmettere in via telematica alla Camera di commercio competente territorialmente il "Documento di descrizione di impatto sociale" con cadenza annuale, secondo le modalità indicate nella Guida sopra citata.

Per maggiori informazioni visita il sito dedicato startup.registroimprese.it.

Costi

Le pratiche relative alle start-up innovative e agli incubatori certificati di startup innovative sono esenti dal pagamento dell'imposta di bollo e dei diritti di segreteria.

Modulistica

PDF Descrizione
Modello di dichiarazione del possesso dei requisiti di Start-up innovativa in formato pdf Modello di dichiarazione del possesso dei requisiti di startup innovativa
Modello di autocertificazione del possesso dei requisiti di incubatore certificato di start-up innovativa in formato pdf Modello di autocertificazione del possesso dei requisiti di incubatore certificato di startup innovativa

A cura di

Ufficio Registro Imprese

Sede di Prato - Via del Romito, 71
0574 612845
registro.imprese.prato@ptpo.camcom.it

Sede di Pistoia - Corso Silvano Fedi, 36
0573 991439-452-457-458-459-462-478
registro.imprese.pistoia@ptpo.camcom.it
Le informazioni dall'Ufficio della sede di Pistoia sono erogate ESCLUSIVAMENTE via email o telefono (orario risposta telefonica dalle ore 11:00 alle ore 13:00 dal lunedì al venerdì nonché dalle ore 15:00 alle ore 16:00 il martedì ed il giovedì)



Valutazione della pagina

Aiutaci a migliorare!
Con questo modulo puoi segnalare anche problemi di accessibilità ai contenuti.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Indicando i motivi della tua valutazione puoi fornirci elementi utili a migliorare questa pagina: puoi selezionare una o più opzioni e aggiungere una descrizione del motivo.

Questi campi sono facoltativi.

Indicando il tuo indirizzo email potremo aiutarti a risolvere i problemi che riscontri nell'uso di questa pagina.

Attenzione: ti preghiamo di utilizzare questo modulo solo per informazioni e suggerimenti sull'usabilità del sito e non per avere informazioni sul contenuto. Per quello ti preghiamo di riferirti alla sezione contatti.


Ultimi aggiornamenti

14 Maggio 2024

Registro dei titolari effettivi

Pubblicato il Manuale operativo per l’invio telematico delle comunicazioni del titolare effettivo al registro delle imprese aggiornato

03 Maggio 2024

Webinar per le imprese su DIRE

Previsto per il 15/05/2024 il nuovo webinar gratuito per le imprese su DIRE, l'ambiente unico di compilazione di tutte le pratiche verso il Registro Imprese.

17 Aprile 2024

Deposito bilanci ed elenchi soci

Aggiornata pagina nella sezione "Come presentare i bilanci".

16 Aprile 2024

Deposito bilanci ed elenchi soci

Pubblicato il "Manuale operativo per il deposito dei bilanci al Registro delle Imprese - Campagna bilanci 2024".

10 Aprile 2024

Invio delle pratiche al Registro delle Imprese con ComUnica

Aggiornata pagina nella sezione "Richiesta evasione urgente delle pratiche presentate".

10 Aprile 2024

Deposito bilanci ed elenchi soci

Aggiornata la pagina nella sezione "Costi".

12 Marzo 2024

Guide registro imprese e REA

Aggiornata la pagina Guide registro imprese e REA nella sezione Registro Imprese.

08 Marzo 2024

Invio delle pratiche al Registro delle Imprese con ComUnica

Aggiornata sezione "Come inviare le pratiche ComUnica".